L’alieno nella pancia. V.

(… continua da qui…)


25 agosto 

– 140 giorni al contatto con l’alieno

Paradossalmente, tra tutte le opzioni possibili, doveva essere un esame, uno di quei continui supplizi a cui sottopongono me e l’alieno da quando è iniziata la nostra convivenza, a sbloccare le cose. A farci intravedere la via di fuga. A farci capire che potevamo comunicare senza farci scoprire dagli uomini del laboratorio.

La comunicazione tra me, mio marito e il piccolo dirottatore avviene attraverso una specie di gigantesca bolla che si muove orizzontalmente nella mia pancia. E’ un messaggio semplice: io ci sono.

Non avevo capito, all’inizio, che il messaggio proveniva da un corpo all’interno del mio corpo. Pensavo si trattasse di un qualche mio gas o di una contrazione anomala di uno di quegli organi interni di cui nessuno ha mai capito esattamente la funzione, tipo la milza.

Ma altri organismi ospitanti di alieni me l’avevano anticipato, che qualcosa a metà della convivenza sarebbe cambiato. Ed esattamente dopo quell’esame.

C’è chi sostiene che ciò che permette che il flusso di comunicazione abbia inizio un cambiamento prima di tutto psicologico, che lo scambio nasca dal fatto che i timori e le scaramanzie cedano alla consapevolezza che l’alieno cresce, è in forze e vuole vivere per vedere cosa c’è all’esterno del corpo-contenitore. Altri sostengono che l’esame in qualche modo sproni l’alieno, lo renda più attivo. C’è chi dice che si oda una sorta di campanella, un impercettibile battito d’ali che segna l’inizio dello scambio non verbale.

Non lo so, come non so perché o come questo sia stato reso possibile.

So solo che Staglieno in questo momento è come non è mai stato prima. Non è un cosa, un come, un perché, è solo qui ed ora.

E’ Staglieno, non sono più io.

(… continua qui…)

***

Link alle puntate precedenti:

L’alieno nella pancia I

L’alieno nella pancia II

L’alieno nella pancia III

L’alieno nella pancia IV

8 pensieri su “L’alieno nella pancia. V.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...