Pubblicità meritata: Barikamà

“Fiera dei 4 passi” e “Ritmi e danze dal mondo” sono due splendide manifestazioni del trevigiano che permettono ai consumatori un po’ puntigliosi come me (in altre circostanze avrei detto tachenti) di entrare in contatto con piccoli artigiani e produttori.
Sono realtà buone, sane, che come i GAS sostituiscono alla logica  dell’ “allungo la mano, afferro dallo scaffale e getto nel carrello” la logica del “mi relaziono col produttore sul valore aggiunto delle sue scelte”.

Spendo quindi qualche riga per parlare di una realtà che ho potuto incontrare in entrambe le occasioni e che mi è parsa particolarmente interessante sotto diversi aspetti

BARIKAMA’ COOPERATIVA SOCIALE (Roma)

Barikamà (ovvero “resistente” in lingua Bambarà) è un progetto di micro-reddito nato nel Marzo 2011 che consiste nell’inserimento sociale attraverso la produzione e la vendita di yogurt ed ortaggi biologici.
Lo yogurt è prodotto con latte intero biologico pastorizzato prodotto da Casale Nibbi e fermenti lattici, senza addensanti, conservanti, dolcificanti e coloranti.
Non ho avuto modo di provare gli ortaggi, in quanto i ragazzi di Barikamà non li avevano portati con loro nel “tour trevigiano”, ma yogurt e caciotta si sono rivelati strepitosi!

Il progetto Barakamà è attualmente gestito da Suleman, Aboubakar, Cheikh, Sidiki, Modibo, Seydou e Ismael, ragazzi Africani che vivono a Roma, quattro dei quali dopo aver partecipato alle rivolte di Rosarno del Gennaio 2010 contro il razzismo e lo sfruttamento dei braccianti agricoli hanno dato il via a questa nuova azienda. Dalla fine del 2014 hanno deciso di inserire nel progetto anche due ragazzi italiani con la sindrome di Asperger (Mauro ed Erika).

Come purtroppo molte aziende in Italia, però, anche questa “Resistenza” è messa a dura prova dalla burocrazia italiana. Il 6 ottobre 2015 la Cooperativa Sociale Barikamà ha vinto un bando indetto dal comune di Roma per la gestione del chiosco nel Parco Nemorense a Roma, che nel progetto di Barikamà sarebbe diventato un bar.
Sono passati 8 mesi e, come racconta anche il blog di Gambero Rosso , la situazione è bloccata a causa del contrasto tra dipartimento del Patrimonio e il dipartimento Ambiente.

Speriamo che la resistenza di questi bravi imprenditori duri e li porti a poter ingrandire il progetto. Nel frattempo, fate la cosa giusta. Sosteneteli!

Qualche link per approfondire:

http://barikama.altervista.org/

facebook.com/progettobarikama/

http://www.ansa.it/lifestyle/notizie/societa/integrazione/2014/04/09/da-rosarno-a-roma-la-storia-bella-dello-yogurt-barikama_3a902aff-660d-4ca9-9105-c5a25d988a68.html

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...