Un’idea di riciclo creativo: Olivetti

Primo giorno di lavoro dopo uno dei weekend randagi che sono diventati la nostra peggiore e migliore abitudine. La testa ovviamente è altrove, centinaia di km altrove.
Non è facile parlare del contrasto tra l’ideale romantico dell’Ivrea filantropica di Olivetti e quello che ne rimane. Ivrea è una città svuotata, sporca, bella nell’architettura quanto sprecata, annichilita dal fallimento di un’utopia.
Del progetto intellettuale ed industriale di Adriano Olivetti rimane la grandezza, una grandezza sovradimensionata.
Oggi seguendo questo filo di riflessioni ho scoperto che da alcuni anni Ivrea aspira ad entrare nel Patrimonio Mondiale Unesco.
E credo che in qualche modo le sarebbe dovuto.
Ma forse serve un passaggio ulteriore di coraggio e creatività che in un qualche modo ci renda eredi di Olivetti. Riprendere quelle strutture e ridar loro dignità. Farne degli spazi per dare una seconda vita ai materiali e alle persone, farne spazi di riutilizzo creativo, spazi in cui reinventarsi un lavoro, spazi – soprattutto – di socialità.

Oggi guardo dall’alto il mio pezzo di nord est italiano, la terra dei “paròni” e dei capannoni sfitti e mi viene in mente una frase di Olivetti.
“Questa nuova serie di edifici posta di fronte alla fabbrica sta a testimoniare con la diligente efficienza dei suoi molteplici strumenti di azione culturale e sociale che l’uomo che vive la lunga giornata nell’officina non sigilla la sua umanità nella tuta di lavoro”

 

Link di approfondimento: un caso di riqualificazione urbana, il Krupp Park

2 pensieri su “Un’idea di riciclo creativo: Olivetti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...