Il dopo Parigi

“Bastardi islamici”, il bombardamento francese in Siria, la costruzione del nemico photoshoppato ad hoc…
Ho paura, vorrei non averne ma ne ho.
Ho paura di tutto quello che sta succedendo, delle conseguenze che avranno gli attentati di Parigi nella vita di ognuno di noi, nella nostra privacy, nello sguardo con cui guarderemo a ciò che ci pare diverso.
Non voglio vivere nella fobia di essere in pericolo in ogni momento per scelte che non ho fatto e politiche che non condivido…
Non me la sento di esternare riflessioni su ciò che è accaduto, troppi l’hanno già fatto senza averne nemmeno gli strumenti critici.
Mi limito a condividere due articoli che ritengo possano essere utili per limitare lo sballottamento emotivo di questi giorni
https://opendemocracy.net/vijay-prashad/we-are-in-pitiless-times
http://www.lastampa.it/2015/11/16/esteri/musicisti-studenti-turisti-quelle-vite-spezzate-in-una-notte-di-follia-5Qd5eiKft7LGI009aNhChJ/pagina.html

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...