lettera all’Avis

Cara Avis che ti lamenti che solo il 3% della popolazione italiana dona, io sono al 5° tentativo di donare il sangue e non ci sono ancora riuscita.

Motivazioni sparse di esclusione temporanea scoperte in questi anni di tentativi vani: richiesta di approfondimenti medici, non raggiungimento dei 50 kg, ipercolesterolemia, puntura di vespa, pulizia dei denti, viaggi in luoghi percepiti come esotici (Bosnia compresa), soggiorno a Ferrara (2011 – per virus del Nilo!), tachipirina e altri medicinali assolutamente ordinari.
So che è corretto fare molti controlli, per garantire le condizioni di sicurezza di chi riceve il sangue. Siamo d’accordo.
Ma per favore evita la pubblicità ingannevole del “Basta un attimo”.
Scrivi sulle tue locandine che ci sono n motivi per cui non accetti le donazioni, elencali tutti.

Io prendo il mio sangue da pulire dalla tachipirina, le mie palle girate e torno tra 3 settimane.
Vediamo se si riesce a fare questa prima donazione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...