la trappola della grande guaritrice

L‘archetipo della grande guaritrice porta saggezza, bontà, conoscenza, bontà, conoscenza, cura tutte le altre cose associate alla guaritrice. È dunque bene essere generosi e gentili e pronti a porgere aiuto come l‘archetipo. Ma solo fino a un determinato punto: oltre, esercita un’influenza che è d‘impedimento alla nostra vita. La coazione femminile a “guarire tutto, sistemare tutto“ è un grosso intrappolamento costruito dalle richieste che le nostre culture ci fanno, soprattutto pressioni per provare che non stiamo lì soltanto a occupare spazio e a divertirci, ma che abbiamo un valore riscattabile – in talune parti del mondo, è giusto dire, per provare che abbiamo valore e quindi che dovrebbe esserci consentito vivere. Tali pressioni vengono introdotte nella psiche quando siamo giovanissimi e incapaci di giudicare o di opporre resistenza. Diventano legge per noi, finché o a meno che non le sfidiamo.
(…)
Per cominciare, la donna deve allontanarsi per restare con se stessa ed esaminare come si è lasciata intrappolare da un archetipo. Il fondamentale istinto selvaggio che decide “solo fin qui e non oltre, solo questo e niente di più” dev’essere recuperato e sviluppato. Così una donna può mantenere le coordinate. Meglio tornare a casa per un po‘ anche se gli altri si irritano, che restare e peggiorare, fino a cadere a pezzi.

da La llorona, “Donne che corrono con i lupi”, Clarissa Pinkola Estés

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...