ciclicità

Domenica pomeriggio. Interno di una casa. Cucina.
Una ragazza affetta della verdura guardando lo schermo del computer.
Colonna sonora, a volume al limite della denuncia, “Je t’aime… Moi non plus”.

Entra la vicina di casa (aka Lamamma),

Lamamma: “Si sente la musica fino in fondo alla via… Sai, a 18 anni questa canzone l’ascoltavo in continuazione. Mi ero innamorata di un ragazzo francese e l’ascoltavo tutto il giorno. Una volta è entrato lo zio in casa e ha detto se potevo almeno cambiare canzone”.

Lamamma esce.
La ragazza si chiede se era un velato messaggio in codice.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...