La fine de La spesa

Sai di vivere una vita che è contronatura, dove il giorno è per la notte, dove la paura va scacciata via in un attimo, in un gesto attento di quell’anima un po’ scura che ti porti dentro. O forse è naturale inseguire il destino, perdere l’innocenza per sentirsi bambino. E dalle facce appese alle circostanze fai un sorriso beffardo e non ti accorgi neanche.
Di spalle o con il viso rivolto alla mia ermetica gravità so di avere Dio dentro, ma non è nient’altro che un piacevole stupro, un fulmine…

(MST)

Un pensiero su “La fine de La spesa

  1. Grazie per il commento, e complimenti per la scelta dei Marta Sui Tubi, sono sensazionali, specialmente dal vivo (non so se hai avuto l’occasione di vederli :D)
    Anche io coltivo un blog da 6 anni, ma era su Splinder che ormai è stato chiuso, così ora ci sto riprovando da capo, con iobloggo.
    E’ molto bello qui.
    Grazie ancora per il commento. Un bacio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...