metascrittura

Ci sono i giorni in cui scrivo per fermare un pensiero una goccia un’immagine in uno spazio virtualmente fisico e continuamente nuovo

Poi sono giorni in cui non scrivo, che sono quelli in cui il tempo si dimostra inclemente, in cui non si può fermarsi, non si fa

E ci sono gli altri giorni in cui scrivo, per testimoniare la mia vita per ridere parlare delle cose di cui so sempre troppo poco

E poi ci sono gli altri giorni in cui non scrivo, che sono quelli in cui la scrittura mi provoca vergogna

E ancora, ci sono i giorni in cui scrivo perchè l’atto meccanico, il rumore dei tasti mi fa compagnia, mi fa bene ai polpastrelli

E gli altri, in cui non scrivo perchè non ho nemmeno quella forza lì

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...