Sopravvivere alla propria fine

Eccomi qua, nuovamente single.

Perché la verità è una, ed è brutale: in amore non hai il controllo di un accidenti di niente. Entri in una storia, giochi leale e speri che il male che ti farai sarà tutto sommato tollerabile.

Ma non è compito mio (e quindi non è compito di questo blog) fare da consulente sentimentale o elaborare teorie illuminanti su come funzionano i rapporti tra uomini e donne. Non penso che avrò mai questa conoscenza, quindi non posso ricorrere a niente se non a quello che mi ha salvato sempre: ironizzare per prendere le distanze, ironizzare per non soccombere.

 

Operazioni lecite nei primi due giorni dopo la fine di una storia:

Guardare filmati melensi allo scopo ultimo di provocarsi della sofferenza (mandare il loop la scena della morte della mamma di Bambi, organizzare una maratona di film di Muccino)

Ascoltare canzoni lamentose allo scopo ultimo di provocarsi della sofferenza (cd di Nino D’angelo comprati con eBay da sua mamma, discografia di Mariottide)

Nutrirsi solo di alimenti che abbiano almeno 1000 calorie/hg (estratto di Nutella, pillole di bisonte fritto)

Essere colti da raptus erosivi: cancellare il suo numero di cellulare dalla rubrica, la sua e-mail (operazioni inutili perché sai tutto a memoria, ovviamente); chiudere le sue lettere e le sue foto in una scatola (che poi comunque ricordi perfettamente dov’è)

Prendere il cellulare in mano, guardarlo, nasconderlo sotto il cuscino, riguardarlo, metterlo silenzioso, pentirsene.

 

Operazioni necessarie dopo i primi due giorni dopo la fine di una storia:

Accettare le insidiose uscite con gli amici che dicono “No ma non parliamo di lui” (frase fintissima!)
Accettare ogni proposta di uscita, anche le peggiori.
Farsi un regalo (l’essere stati lasciati permette un 50% di spesa in più)
Rassicurare i tuoi amici preoccupati per te
Sforzarsi di fare almeno un sorriso ben fatto al giorno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...