silente

“Non scrivi più sul blog?”

Scrivo e cancello, in realtà. Inizio post che poi abbandono, apro questa pagina e ogni volta mi domando se scrivere, di cosa scrivere, fin dove è giusto scrivere.

Non è un periodo facile. Mi sento un piccolo Don Chisciotte che combatte contro i mulini a vento.

Solo che oltre i mulini a vento c’è il mio futuro, un futuro che è mio diritto.

Solo che i mulini a vento giocano sporco.

E quindi oggi è il giorno in cui mi licenzio per la prima volta. E se mi sento più forte, e se sento di poter affrontare le questioni legali che mi aspettano, i nuovi colloqui, la lettera di dimissioni, nuovi invii di curricula vitae a migliaia… è anche per una frase che mi risuona nel cuore: “Lasciarli vuol dire già vincere, non c’è dubbio”.

Grazie, hai ragione. Non solo mi licenzio. Mo je faccio pure er cucchiaio.

.

2 pensieri su “silente

  1. Beh… ti auguro buona fortuna per tutto quello che verrà. Ne avrai senz’altro bisogno, visto che in quanto a capacità sei già ben attrezzata…

    E già che ci sono, ti faccio anche gli auguri di buona Pasqua! Ciao!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...