Luzhkov. Tappe di una deposizione

Per molti in Occidente il licenziamento di Luzhkov é stato una sorpresa. Ma come, ma il presidente Medvedev non era solo il burattino nelle mani di Putin? No, non lo è, uno che è stato ai vertici di Gazprom non può essere una marionetta così docile.  E ora il clima è cambiato, siamo entrati a pieno regime nel clima di campagna elettorale per le presidenziali 2012 che porterà presumibilmente Putin e Medvedev ad un confronto a due.

Del resto era da tempo che Medvedev aspettava l’occasione per liberarsi di Luzhkov.

Quest’uomo qui sotto.

Jurij Luzhkov è stato sindaco di Mosca dal 1992 al 2010.  Già sostenitore di El’cin e membro del Consiglio amministrativo di Mosca già da fine anni 70, nel marzo del 2000 ha sostenuto Vladimir Putin per le elezioni presidenziali. A giugno dello stesso anno il nuovo presidente porta con sé Luzhkov in un viaggio in Italia. Nel dicembre 2001 Luzhkov é uno dei fondatori del partito Russia Unita. Più tardi il suo sostegno permette al Cremlino di vincere le elezioni di Mosca. Nelle elezioni della Duma del 2003 e 2007 Russia Unita ottiene a Mosca il 34,43% e il 53,92%, e nel 2004 e 2008 Vladimir Putin e Dmitrij Medvedev hanno rispettivamente il 68,61% e 71,52% dei voti.

Allo stesso tempo Luzhkov ha avuto anche contrasti con i rappresentanti del centro federale. Ad esempio è contrario all’unione al WTO, entra in contrasto con il ministro dell’economia russo rispetto all’appartenenza dei monumenti,  critica il ministro della Finanza. (Come si suol dire, tira la corda, ndT).

Una nuova pagina nera della sua storia inizia a novembre 2008.
Parlando in favore delle elezioni dirette dei capi delle regioni, Dmitrij Medvedev ha proposto agli scontenti di “presentare una domanda”. Il riferimento a Luzhkov é chiaro. Nel biennio 2009 – 2010 sono sorte alcune cause contro grandi funzionari della capitale, é stato sollevato dal ruolo Vladimir Pronin, direttore dell’ufficio per gli affari interni a Mosca,  e i media hanno accompagnato la notizia della chiusura del mercato Cherkizovkij con documenti sulla antica amicizia con il proprietario, Tel’man Ismailov.

Fonte: Kommersant

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...