canzone di questo periodo

Partire è un po’ morire, dice la saggezza popolare.

E a fine marzo in una qualche misura morirò. E forse non sarò la sola a morire, forse anche in altre persone morirà qualcosa: i progetti che non siamo riusciti a portare a compimento, le situazioni ambigue che neanche l’ultimatum del 31 marzo dipanerà, i momenti assieme che ci prospettavamo, già gioiendo insitamente di quel deliquio futuro.
Di nuovo, parlo alla vita e le chiedo:
“Ma non dovresti lasciarmi concludere le cose qui prima di portarmi via?”
Ma vita è più saggia di me, prende le corde di una mia amica e risponde
“Vuol dire che non si sarebbero comunque concluse”.
Già, ma noi qui. Ad accanirci contro il tempo, contro le risposte che non arrivano mai, quando la risposta a volte è una, il silenzio.
E allora partiamocene, ma stando zitti, senza recriminare. La vita quello che poteva fare l’ha fatto, e comunque ha ragione lei.
A Settembre sarai di nuovo qui, e sarà tutto vecchio e nuovo.
Avrai piccoli cimiteri nel tuo cuore, liste di persone che avranno approfittato della tua assenza per spaccare un legame saldato solo dall’abitudine.
Ne avrai approfittato anche tu, Vale.
E avrai chi rimane, come sempre. I miti ostinati custodi della tua vita.
E ora basta scrivere Vale, ci sono altre cose da fare.
Ci sono risate da raccogliere, immagini da imprimere nella memoria, parole da dire e da ricevere. Ho voglia di rendermi conto di quanto tutto questo potrebbe mancarmi tra 2 settimane.

Mai Paura Mercanti Di Liquore
Lasciami il tuo sogno, lo vivrò per te
però poi non ti lamentare, sei così
Io non ho pazienza, non l’ho avuta mai
non parlarmi di un viaggio che poi non farai
E mai, mai, mai paura
che meno ne hai, meno ne avrai

non devi aver paura
la vita che vuoi prendila!
Goditi il silenzio, porta novità
ma è pur sempre il rumore che ti sveglierà

E mai, mai, mai paura
che meno ne hai, meno ne avrai
non devi aver paura la vita che vuoi prendila!
Lasciami il tuo sogno, lo vivrò per te
però poi non ti lamentare, sei così
Non è la fortuna che ce l’ha con te
hai due mani da usare, allora usale
Lasciami il tuo sogno, lo vivrò per te
E mai, mai, mai paura
che meno ne hai, meno ne avrai
non devi aver paura la vita che vuoi prendila
PS: La foto con cui avrei voluto accompagnare questo post è “Mondi” di Marco Cassé
http://www.flickr.com/photos/kazze/57135962/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...